non più di un post al giorno, pubblicazione in tempo reale, argomento libero, niente contro-post ma commenti

sabato 7 novembre 2009

Quiz a premi: chi sa cos'è? perché si chiama così?

di alberto


siete richiesti
di analizzare
questo oggetto,








il prodotto,
progettato chiaramente
in epoca déco,















ha un nome.
come si chiama?
perché?

9 commenti:

Solimano ha detto...

Alberto, lo so perché fai queste domande. Per metterci in difficoltà, e farci vergognare della nostra ignoranza. Quindi, viene al dunque e svelaci l'arcano di codesti fiori, il cui colore trovo un po' foncé.

saluti
Primo

Gauss ha detto...

Il nome del prodotto non lo so ma penso di sapere il nome del progettista, che per il momento chiamo V.P. (non sta per Vice President).

Gauss

alberto ha detto...

sveliamo gli arcani, ma uno alla volta:
il misterioso personaggio
che si nasconde dietro il nick-name di Gauss
ha accennato alla sigla VP.

presumo si riferisca - le iniziali corispondono -
a Vittorio Pigazzini,
preziosissimo, impagabile vicino di casa.
al quale mi piace, tendenziosamente,
attribuire la qualifica di nudo proprietario
del piccolo, grande, magnifico giardino
in cui ho il privilegio di passeggiare.

ebbene, sì, il giardino è quello,
ma la soluzione delle due domande,
in onore della suspence,
la rimandiamo alla prossima volta.

Claudio ha detto...

se fossero rose, e se io fossi Gertrude Stein, direi:
a rose is a rose is a rose

Solimano ha detto...

A mistero ancora parzialmente irrisolto, asserisco che Alberto ha mostrato con questo post come si può giocare abilmente con le immagini, sia come posizionamento (destra, centro, sinistra), sia come dimensioni (grande, media, piccola). Quando si fa così, il post si legge più volentieri. Chapeau.

Primo

alberto ha detto...

1- confesso che non me n'ero accorto:
si vede che la classe non è acqua;
2- trattasi di amaranto
3- la seconda domanda era provocatoria

4- lamento con forza che sono rimasto l'unico senza maiuscola:
Solimano, Gauss, Claudio ce l'hanno
un po' di rispetto, prego

Barbara ha detto...

Ma nessuno ha fatto la domanda essenziale: quale era il premio? :-D

alberto ha detto...

sette palle di amaranto,
naturalmente
avevo omesso di dirlo,
perché avrei svelato l'arcano.
ma visto che ho vinto io
le rimetterò in palio
la prossima volta

Solimano ha detto...

Barbara, benvenuta. Sei la prima fuori dal nostro giro monzese a commentare qui, e hai messo alle strette Alberto che non ha potuto esimersi dal rispondere.
Per le sette palle d'amaranto, vedremo la prossima volta...

saluti
Primo