non più di un post al giorno, pubblicazione in tempo reale, argomento libero, niente contro-post ma commenti

lunedì 27 settembre 2010

2010: annata da incorniciare

di giorgio casera


Porcino

Le annate memorabili per il vino si definiscono annate da incorniciare!
Non si sa ancora come sarà la produzione per i vini quest’anno. Da quanto si legge le premesse sono buone, ma ora siamo nella fase forse più critica, quella della vendemmia. Vedremo, tra un mese si potranno tirare le somme.
Quello che si può già dire invece è che per i funghi è andata alla grande, in quantità e qualità.
Nel paese dove ho trascorso l'estate, nel Basso Agordino, tra ultimi giorni di agosto e primi di settembre, gli amici mi avevano raccontato di raccolte all’altezza delle migliori tradizioni. Come poi mi hanno ripetuto gli amici di Monza che frequentano Valtellina e Lecchese. Non so di altre zone (Trentino etc) ma sono sicuro che è andata bene anche là. Come dicevo, nel mio paesello c’è stata abbondanza, ma, almeno finora, selettiva.

Boletus luridus

Nella hit parade metterei naturalmente i porcini (boletus edulis, il più ricercato), le mazze di tamburo, i diffusi laricini e i porcini “mat”(boletus luridus); non sono mancati peraltro funghi di specie meno diffuse ma altamente apprezzati dai gourmet, come il coprinus comatus. Assente, almeno finora, il secondo fungo più ricercato nella zona, il gallinaccio (cantharellus cibarius), ma per questo, come per altri mancanti all’appello, c’è ancora un mese abbondante di tempo. Diamogli ancora una chance!

Coprinus comatus

1 commento:

alberto ha detto...

i funghi sono sempre stati tra i miei alimenti preferiti.
questi tuoi, li ho trovati particolarmente deliziosi.
ero così rattristato dal vuoto pneumatico
in cui era precipitato questo nostro spazio,
che stavo pensando di rivolgermi a chi l'ha visto?
o di mettermi alla ricerca nel web di immagini adatte
ad annunciare urbi et orbi la scomparsa del nostro blog.
invece scopro che eravamo soltanto in ferie per l'estate...
ben tornato Giorgio, e speriamo in un risveglio generale.
un abbraccio a tutti
a