non più di un post al giorno, pubblicazione in tempo reale, argomento libero, niente contro-post ma commenti

sabato 24 ottobre 2009

La famosa Birra artigianale Carrobiolo

di primo

In questi giorni mi sono sentito importante. Tempo di Primarie.
Personaggi di levatura nazionale ed internazionale mi hanno scritto chiamandomi tutti "Caro Primo". I cognomi sono vietati, evidentemente, però un "Egregio Casalini" non mi sarebbe spiaciuto. Ma l'hanno fatto apposta, perché il nesso Primo-Primarie andava sfruttato. Peccato che ce ne siano pochi, a chiamarsi Primo, chiederò a Federico ed a Gustavo che inghippo personalizzato hanno trovato per loro.
Mi sono messo di buzzo buono per farmi un bigino, però a un certo punto mi si sono mischiate le mail e non so più chi dice una cosa e chi l'altra. Così andrò a votare (perché altrimenti mia moglie mi sgrida: è cresciuta a pane, salame e Feste dell'Unità, figurarsi!), però mi asterrò nel gazebo, per non dispiacere a nessuno. Niente cabina, gazebo. Il bigino che ho fatto sarebbe risolutivo, sembra scritto dal candidato di platino-iridio conservato a Sèvres sotto vuoto spinto, proprio il candidato campione:

Eccoci, mancano poche ore al voto!
Eccoci arrivati all'ultimo miglio di questa lunga corsa!
Il tuo contributo è decisivo.
Ve ne siete accorti, finalmente, che il mio contributo è decisivo. Era ora!

Puoi votare se hai almeno 16 anni.
Ebbene sì, appena compiuti.

...versando un contributo di 2 euro...
Ahi ahi l'altra volta costava di meno.

Quello che ti resta da fare ora è avvertire tutti i tuoi amici e conoscenti.
Manda alla tua rubrica un sms di invito al voto.
Chiama telefonicamente 10 tuoi amici.
Fossi matto. Ci ho messo una vita a farmi un po' di amici, e comunque non mi darebbero retta. Sono i conoscenti a darti retta, gli amici no, ti vogliono bene e basta.

Nella serata di Sabato 24 organizza un aperitivo o una cena tra amici.
Un momento conviviale aperto a tutti i cittadini e i sostenitori, con pranzo a buffet.
Degustazione della famosa Birra artigianale Carrobiolo.
E se hai ancora energie organizza una festa domenica 25 a casa tua per aspettare i risultati!
Per ribadire insieme " Di che pasta siamo!"
Un video di risposta alle mele di Bersani.
Happy hour per giovani e meno giovani.
Un bel magna magna, però preferisco la Birra Peroni, quella con Solvi Stubing.

Sarà mio vicesegretario Jean Leonard Touadì, che è un intellettuale straordinario.
Questa è l'arma assoluta, il colpo risolutivo. Se c'è Jean Leonard Touadì non ce n'é più per nessuno.

Donne organizzate e forti all'interno del Partito.
Speriamo non le lascino uscire.

Dato che il nostro statuto stabilisce che i vicesegretari siano due, ci sarà un secondo vice.
E se i vicesegretari fossero tre, ci sarebbe il terzo vice? Boh! Meglio chiedere al Màz, qui siamo nell'alta matematica.

Le primarie non sono una stravaganza contro natura.
Meno male. Alle stravaganze, per di più contro natura, non sarei andato a votare.

Saranno “primarie vere”.
Fra virgolette.

Un moderno partito cammina su due gambe.
Dario rappresenta meglio di tutti il partito plurale.
Un partito aperto, plurale, unitario, inclusivo ma che sappia decidere.
Se l'avesse saputo Walter Chiari al tempo del Sarchiapone! Il PD, inteso come Sarchiapone... Perderemmo ancora alle elezioni ma almeno ci divertiremmo.

A differenza di Emanuele Fiano e Maurizio Martina, i quali parlano di “miglioramenti”, ritengo che il Governo della Lombardia abbia bisogno di una svolta profonda.
Niente miglioramenti, chi non svolta è perduto.

C'è chi in queste ore parla di voto utile.
Ma come si permette?

Il kit del perfetto volontario.
Stand info point primarie del PD.
Giocherelloni... non facciamoci mancare niente!

V'invitiamo a stupirci ancora una volta.
Quando abbiamo eletto Prodi e Veltroni siete rimasti a bocca aperta per lo stupore. Eleggeremo Bersani così lo stupore continuerà.

Mi auguro che domenica, malgrado "il mal di pancia" che c'è in molti di noi, tu vada a votare alle primarie.
Ma quale mal di pancia? Siamo qui tutti frementi in attesa dell'apertura dei gazebo!

Vogliamo che il “modello monzese” possa continuare la sua originale esperienza.
Dove l'avete nascosto, il modello monzese? Tiratelo fuori!

OLTRE IL PD

Testuale...

William Hogarth: Il trionfo dell'eletto

4 commenti:

alberto ha detto...

cabina, gazebo ....
sarà la vecchiaia,
ma mi sembrava di ricordare
gabina e cazzebo

ottavio ha detto...

E' vero, un pò di scetticismo, di disincanto c'è...
Siamo alle terze primarie e se ricordiamo come sono finite le altre..., perchè l'entusiasmo, la partecipazione, sono cose che "gasano" ma poi bisogna gestire questo capitale. Ed è qui che si distinguono gli uomini dai caporali. Mah...
Poi, vi sarà capitato di lasciare in qualche precedente occasione la vostra e-mail come simpatizzante del PD. Bene, non ho mai ricevuto tante comunicazioni elettorali come in questa occasione: una vera grandinata!
Come se fossimo alla sfida tra Obama e McCain...

saluti
Giorgio

Solimano ha detto...

Ho votato nel seggio di Cazzaniga alle tre del pomeriggio. L'affluenza sembrava molto buona. Avendo a disposizione due schede, ho utilizzato la possibilità del voto disgiunto. Tendo ad essere complicato, quando si può. L' ing. Toti Iannazzo esercitava con solerzia l'attività di imbucatore delle schede, vigilando nel contempo che non si verificassero brogli elettorali, che in effetti non ci sono stati. Adesso, come premio, mi bevo un boccale pieno della Famosa Birra artigianale del Carrobiolo.

buona serata
Primo

giorgio ha detto...

5.373 monzesi hanno votato in una bella domenica di ottobre - Bersani è stato scelto dal 51,62% dei votanti.
La forte affluenza è un buon auspicio - significa che malgrado tutto, l'insofferenza verso il dominio del cetro-destra è sentita anche da noi. Con tutti i suoi limiti, il PD è la sola alternativa
che va sostenuta.
giorgio crippa